Come pulire i mobili di casa

Ogni componente del vostro arredo ha bisogno di essere curato e pulito in modo specifico, tenendo presente la superficie in cui è realizzato ed utilizzando i detergenti adatti a mantenerlo pulito e splendente nel tempo.

I MOBILI IN LEGNO

Quasi tutti i mobili presenti in casa sono fatti di legno, ma esistono diversi tipi di legno e, per ognuno, c'è un diverso modo di pulirlo, quindi per evitare danni è bene capire che tipo di mobile si deve pulire ed utilizzare i prodotti giusti.

Per pulire i mobili di legno naturale bisogna spolverarli spesso con un panno morbido asciutto e, almeno una volta al mese, rigenerarli con un prodotto a base di cera naturale, per lucidarli utilizzate un panno di lana morbida. 

Per i mobili di legno verniciato utilizzate un panno morbido bagnato con acqua calda e sapone di marsiglia, mentre è estremamente sconsigliato utilizzare sostanze chimiche che potrebbero danneggiare la vernice. Per lucidare questo tipo di mobile potete utilizzare dell'olio di oliva mescolato con il vino rosso, per i mobili scuri, e con il vino bianco, per i mobili chiari.

I mobili laccati o laminati sono leggermente più resistenti per cui, oltre ad acqua e sapone di marsiglia, potete lavarli anche con ammoniaca per eliminare eventuali macchie persistenti. 

I mobili di legno antico sono molto delicati ed hanno bisogno di una particolare attenzione, per spolverarli occorre utilizzare un panno.

Per mantenerli lucidi e splendenti bisogna nutrirli con la cera vergine liquida, dopo aver applicato questo prodotto bisogna strofinare il mobile fino a quando non avrete raggiunto il risultato desiderato (non esagerate nell'applicare questa cera altrimenti il mobile sembrerà unto). 

- Anche i mobili della cucina sono generalmente di legno e spesso questi rappresentato i mobili più sporchi della casa dato che cucinando si generano vapori grassi che si attaccano alla varie superficie, per pulirli è possibile utilizzare un panno di microfibra imbevuto di acqua e di un detergente sgrassante che poi bisogna risciacquare.

Tutti i tipi di legno si rovinano a contatto con l'acqua quindi non utilizzatela mai direttamente sui mobili ma applicatela sempre sui panni che utilizzate. 

COME PULIRE L' ACCIAIO: COME TOGLIERE GLI ALONI

Come pulire l' acciaio dagli aloni e dalle macchie che si formano nel tempo? Questi sono piccoli danni che si creano sulla superficie e che a difficoltà riusciremo a togliere, senza alcuni accorgimenti e consigli pratici. Il calcare e i grassi disciolti possono creare sulle superfici di acciaio macchie resistenti e che non sono per nulla facili da eliminare. Il segreto è utilizzare alcool denaturato per il lavaggio, oppure aceto bianco bollente, sempre da passare e asciugare con un panno morbido, in microfibra o simili. 

Altre macchie e aloni ostinati alla pulizia e a volte irremovibili sono dati dal contatto con altri materiali ferrosi, che a lungo termine, crea fenomeni di corrosione della superficie.

Un consiglio è di non abbandonare sotto il lavello, se in acciaio, flaconi prodotti, detersivi o sostanze acide, poiché le esalazioni possono ossidare e corrodere a lungo termine, l’acciaio.

Inoltre, candeggina, acido muriatico, anticalcari, ecc.., vanno evitati sulle superfici in acciaio inox: queste sostanze infatti, possono attaccare la composizione dell’acciaio macchiandolo e ossidandolo, se lasciati per un tempo non idoneo o correttamente sciacquate.

Per provare con mano i prodotti per la pulizia di lavandini, cappe e altri componenti in acciaio vieni da Caiani Mobili, il nostro personale qualificato è a vostra completa disposizione.

COME PULIRE L' ALCANTARA 

Che cos' è l' Alcantara ? È un materiale composito creato per i rivestimenti, realizzato senza trama né ordito, ottenuto dalla combinazione di processi di filatura, tessili e chimici, che danno vita ad un materiale molto resistente, morbido, molto versatile. 

L’alcantara deve essere pulita regolarmente per preservarne la bellezza, evitando di strofinare energicamente ed evitando il vapore: ma come pulire l’alcantara per preservarne tutti i suoi aspetti?

È importante compiere una pulizia quotidiana impiegando una spazzola morbida o un panno, o con l’aspirapolvere, per rimuovere acari e accumulo di polveri.

Una volta a settimana dopo la pulizia a secco, passare la superficie con un panno inumidito, bianco, senza stampe che potrebbero rilasciare colore sul materiale.

Annualmente se possibile, sfoderare l’elemento rivestito in Alcantara e lavarla in lavatrice, seguendo le norme sull’etichetta. Se l’imbottito non è sfoderabile, esistono appositi prodotti specifici per questo materiale che permettono una detersione a fondo e duratura.

CAIANI MOBILI s.a.s

© 2015 - 2020 Tutti i diritti riservati   |  P.iva / C.F 02444590968  |   Privacy Policy   |   Note Legali   |   Cookies   |

Via Milano 35 - 20093 Cologno Monzese (MI)

Tel. 02.2542032